Questo articolo è stato letto 17 volte

Altre risoluzioni del Ministero dello svilupopo economico

Risoluzione n. 54034 del 17 aprile 2015 – Attività di commercio sulle aree pubbliche – Validità della licenza commerciale di tipo A – Richiesta chiarimenti
La risoluzione reca precisazioni in merito alla conferma della validità di un’autorizzazione per il commercio su area pubblica ottenuta nel 1995 ovvero prima dell’emanazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114.

Risoluzione n. 52713 del 15 aprile 2015 – Attività di intrattenimento pubblico ed installazioni di attrazioni dello spettacolo viaggiante all’interno dei locali di un esercizio pubblico per la somministrazione di alimenti e bevande
La risoluzionereca chiarimenti sull’interpretazione delle disposizioni dettate dagli articoli 68 e 80 del T.U.L.P.S. e, in particolare, se esse debbano trovare applicazione, per i profili di sicurezza, anche nel caso in cui attrazioni di spettacolo viaggiante vengano installate, mediante strutture fisse, in spazi attrezzati all’interno di un esercizio pubblico (bar/ristorante), al fine di differenziare la gamma dei servizi offerti alla clientela e attrarre nuove fasce di consumatori.

Risoluzione n. 52705 del 15 aprile 2015 – Sala giochi – VLT – Attività di somministrazione di alimenti e bevande
La risoluzione diffonde il contenuto di una nota dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nella quale sono contenuti chiarimenti in merito ad un’attività di sala giochi con annessa attività di somministrazione di alimenti e bevande quale attività accessoria e servente rispetto a quella di offerta di gioco pubblico.

Risoluzione n. 52515 del 15 aprile 2015 – Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e s.m.i. – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Quesito in merito alla qualificazione professionale per l’esercizio di attività al dettaglio di commercio alimentare e somministrazione
La risoluzione  risponde al quesito se possa ritenersi in possesso della qualificazione professionale per l’avvio di attività commerciali al dettaglio relative al settore merceologico alimentare e per la somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi dell’articolo 71, comma 6, lettera b), del decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i., un soggetto che abbia prestato servizio presso una cooperativa di produttori di latte e formaggi, inquadrato come “operaio agricolo” – salatore – livello D, di cui all’articolo 31 del vigente contratto collettivo nazionale per gli operai agricoli e florovivaisti.

Risoluzione n. 52517 del 15 aprile 2015 – Quesito in materia di commercio su aree pubbliche – Operatore commerciale esercente attività di commercio in più posteggi all’interno di area mercatale
La risoluzione risponde al quesito se gli operatori commerciali che sono presenti nel mercato settimanale comunale, i quali, alla luce delle nuove disposizioni derivanti dall’Intesa sui criteri per l’assegnazione di posteggi sulle aree pubbliche del 5 luglio 2012, possono essere titolari fino a n. 3 posteggi per settore merceologico, debbano avvalersi della figura di un preposto per l’esercizio dell’attività commerciale negli ulteriori posteggi oltre al primo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>