Questo articolo è stato letto 3 volte

Approfondimento: la Corte Costituzionale dichiara l’incosituzionalità  della LR Lombardia sui phone center

di V. Ferè 

Con la sentenza n° 350 del 22 ottobre 2008 la Corte Costituzionale ha dichiarato sostanzialmente l’incostituzionalità della Legge Regionale 3 marzo 2006 n° 6.
In particolare la Consulta è stata chiamata ad esprimere il giudizio di costituzionalità degli artt. 1; 3; 4; 8, comma 1, lettere e), f), h) ed i) e comma 2; 9, comma 1, lettera c), e comma 2; e 12 della legge di cui sopra a seguito del rinvio espresso da diverse ordinanze del T.A.R. Regione Lombardia sezione IV.
Più precisamente per quanto attiene alll’art. 1: “La presente legge, in conformità agli articoli 117 e 118, secondo comma, della Costituzione, disciplina l’insediamento e la gestione delle attività dei centri di telefonia in sede fissa nel quadro delle competenze della Regione e dei comuni in materia di commercio”; la consulta ha evidenziato che il T.A.R. aveva censurato tale norma giuridica in quanto riconduce la relativa normativa al commercio. Diversamente, il giudice esclude che la erogazione di servizi di telefonia in sede fissa, in locali aperti al pubblico, rientri nelle previsioni legislative relative all’attività commerciale… (>> Continua)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>