Questo articolo è stato letto 3 volte

Corte costituzionale: illegittimo, per incompetenza, il decreto di sospensione della licenza per sala da ballo

E’ illegittimo, per incompetenza, il decreto del Questore della provincia di Bolzano che ha disposto la sospensione per cinque giorni della licenza di esercizio per la gestione di una sala da ballo, anche se questo non è motivo per un ricorso alla Corte costituzionale per conflitto di attribuzione e così, con la sentenza n. 235 del 27 giugno 2008 la Corte ha respinto, per inammissibilità, il ricorso presentato dalla Provincia di Bolzano. Secondo il giudice delle leggi, infatti, perché si ricorra ad un conflitto di attribuzione fra regione (o provincia autonoma) e Stato, occorre che la prima lamenti la lesione della propria "sfera di competenza costituzionale" (art. 39, primo comma, della legge 11 marzo 1953, n. 87), e che la lesione sia riferibile all’atto dello Stato da cui sorge il conflitto. Resta aperta invece all’ente autonomo, precisa la Corte, la strada della ordinaria tutela giurisdizionale, al fine di far valere l’illegittimità dell’atto contestato.

>> Corte Costituzionale 27/6/2008 n. 235
Giudizio di legittimità costituzionale – decreto di sospensione della licenza per gestione di sala da ballo – illegittimo per incompetenza

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>