Questo articolo è stato letto 13 volte

Diritto di recesso: da 10 a 14 giorni dal 13 giugno 2014

Il decreto legislativo 21 febbraio 2014, n. 21, che attua la  direttiva 2011/83/UE sui diritti dei consumatori, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 marzo 2014 n. 58.
Questa direttiva raggruppa e sostituisce la direttiva 85/577/CEE (tutela dei consumatori in caso di contratti negoziati fuori dei locali commerciali) e la direttiva 97/7/CE (protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza.
In particolare il d.lgs. 21/2014 ha sostituito il Capo I “DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI NEI CONTRATTI” ed in particolare  gli artt. da 45 a 67 del d.lgs. n. 206/2005 (Codice del consumo).
Le nuove norme che disciplinano i contratti a distanza e quelli negoziati al di fuori dei locali commerciali si dovranno applicare a far data dal 13 giugno 2014.
Tra le novità più significative, segnaliamo la modifica dell’art. 52 che consente al consumatore l’esercizio del diritto di recesso per un periodo di quattordici giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali, anziché di dieci giorni come previsto nella vecchia formulazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>