Questo articolo è stato letto 10 volte

Discrezionalità nella revoca della licenza di idoneità alla detenzione e alla vendita di prodotti esplodenti

TAR Campania  21/5/2015, n. 2849

Il Prefetto della provincia di Napoli revocava il certificato di idoneità alla detenzione e alla vendita di prodotti esplodenti al Sig. G. N., sulla base di quanto rilevato dal Commissariato di pubblica sicurezza durante un controllo.
L’uomo ricorreva lamentando eccesso di potere per erronea valutazione dei presupposti di fatto e di diritto, violazione del principio di proporzionalità, contraddittorietà, sviamento, difetto di motivazione, manifesta ingiustizia.

Il T.A.R. adito stabilisce che il potere riconosciuto all’autorità di pubblica sicurezza di revocare il titolo di polizia ai soggetti ritenuti capaci di abusarne è connotato da elevata discrezionalità, in considerazione della funzione per cui lo stesso è attribuito, consistente nella tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche con finalità di prevenzione della commissione di illeciti.
In particolare, nella delicata materia concernente le armi e gli esplosivi, si ritiene pacificamente in giurisprudenza che l’esercizio della suddetta potestà non richiede un oggettivo ed accertato abuso, essendo sufficiente che il soggetto non dia affidamento di non abusarne, sulla base del prudente apprezzamento di tutte le circostanze di fatto rilevanti nella concreta fattispecie da parte dell’autorità amministrativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>