Questo articolo è stato letto 68 volte

Farmacia – Vendita di preparazioni officinali senza autorizzazione

Un medicinale per uso umano, che in base alla normativa nazionale, non necessiti di un’autorizzazione all’immissione in commercio per via del fatto che esso viene prescritto di frequente da medici o dentisti e che viene prodotto all’interno di una farmacia nell’ambito della normale attività della stessa in una quantità giornaliera non superiore a 100 confezioni pronte per la fornitura, non può essere considerato quale medicinale preparato industrialmente.
È quanto affermato dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea in una recente sentenza del 26 ottobre 2016.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>