Questo articolo è stato letto 149 volte

IL CASO – Commercio elettronico – Magazzino – Accesso privati

ecommerce

Una ditta individuale già iscritta in Camera di Commercio risultante residente in un Comune vorrebbe aprire un’attività di commercio on line di moto usate utilizzando un locale sito in un altro Comune come deposito/magazzino, che ricade in zona ZTO D1 con le seguenti possibilità di attività: artigianale, industriale e attività complementari e compatibili.
Nel locale non si andrebbero a perfezionare i contratti di cessione delle moto ma solo eventuali visioni da parte dei potenziali acquirenti. E’ possibile individuare questi locali come la sede dell’attività di vendita on line? oppure deve indicare altri locali (quali per esempio la sua residenza) come la sede dell’attività di vendita on line?
La vendita si realizza tramite piattaforma web su cui il venditore ha il catalogo prodotti così che il compratore lo possa consultare online, scegliendo i prodotti da acquistare inviando l’ordine e chiedendo eventualmente di visionare prima dal vivo il prodotto (la moto usata scelta) presso il magazzino/deposito.

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>