Questo articolo è stato letto 385 volte

IL CASO – L’attività di Escape room

L’ Escape room sì tratta di una nuova forma di divertimento, il real life escape che consiste in un gioco di abilità, in cui un gruppo da 2 a 6 persone viene chiuso a chiave in una stanza tematica, fornendo ai partecipanti una serie di indizi, per riuscire a risolvere l’enigma che permette loro di uscire dalla suddetta stanza entro il tempo massimo di 60 minuti.

Le stanze impiegate per l’ Escape room sono continuamente videosorveglianza da un operatore, in grado di aprire le porte tempestivamente in caso di necessità.

Trattandosi di una struttura, che comprensiva dei servizi ha superficie inferiore ai 200 mq. e che è costituita da 2 stanze adibite ai giochi, con capienza massima di 6 + 6 persone, a cui se ne possono aggiungere altre 12 in attesa di partecipare al gioco, pertanto con una presenza contemporanea di pubblico molto inferiore al limite delle 100 unità.

Vorremmo sapere se l’attività di Escape room è assimilabile a quella di sala giochi, oppure è da intendersi come attività di intrattenimento per la quale risulta necessaria l’asseverazione di un tecnico abilitato in sostituzione dell’agibilita rilasciata dalla Commissione di Vigilanza dei locali di pubblico spettacolo, oppure come classificarla.

 

Continua a leggere QUI il caso su Escape Room

 

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>