Questo articolo è stato letto 429 volte

IL CASO – Massaggi non estetici – Attività libera

IL QUESITO

 

La Risoluzione Ministero dello sviluppo economico 20/9/2016 n. 293796 prevede che l’attività di massaggi Tuina o Thai Massage, ovvero massaggi rivolti al benessere della persona, ricadono nell’ambito della legge n. 4 del 2013 con la conseguenza che i centri preposti sono esenti dall’obbligo della SCIA.
Si chiede, dunque, quale debba essere la destinazione d’uso dei locali e quali sono gli eventuali adempimenti per la conformità igienico sanitaria necessari per lo svolgimento dell’attività, per i quali nel caso dovrebbe essere presentata la scia/duaap.

 

Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

Ti consigliamo il VOLUME:

manuale

Manuale delle attività commerciali ed artigianali

di Saverio LinguantiDaniela Paradisi

Il volume offre un quadro completo ed esaustivo della disciplina amministrativa sul commercio – sia nelle forme tradizionali che nelle varie forme speciali – e sulle attività artigianali, sulla base dei principi fondamentali che il legislatore nazionale ha approvato negli ultimi anni.

acquista_ora

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>