Questo articolo è stato letto 185 volte

IL CASO – somministrazione – circolo privato – autorizzazione – SCIA

circolo4

Un circolo privato NON ADERENTE ad associazioni a carattere nazionale che presenta una SCIA per apertura di esercizio di somministrazione alimenti e bevande, ai sensi dell’art 3 del dpr 235 del 4/4/2001 e del D.lgs 222 del 25/11/2016 tabella A punto 72, necessita di domanda di autorizzazione, conseguentemente, l’attività di somministrazione non può iniziare se non dopo il rilascio di espressa autorizzazione dal parte del Comune o silenzio assenso decorsi 45 gg dall’invio della pratica. La Normativa prevede ancora la domanda di autorizzazione o anche in questo caso si tratta di SCIA? E quindi il Circolo può iniziare l’attività contestualmente all’invio della pratica?

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>