Questo articolo è stato letto 220 volte

IL CASO – spettacolo viaggiante – attività abusiva – sanzioni

spettaoclo1

Da una verifica effettuata presso un piccolo parco giochi (n. 3 gonfiabili e una pista di macchinine) regolarmente autorizzato ai sensi del 69 del TULPS, si constatava che il titolare dell’esercizio e della stessa licenza, concedeva in comodato d’uso tramite una scrittura privata eseguita da notaio, la gestione del parco giochi ad una ditta terza. All’atto della verifica il nuovo gestore non era in grado di esibire, in quanto non in possesso, la propria licenza ai sensi dell’art. 69. Si chiede di sapere quale violazioni siano imputabili al nuovo e vecchio gestore.

 

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>