Questo articolo è stato letto 8 volte

IL QUESITO DEL GIORNO –  associazioni – somministrazione

QUESITO

Sì chiede di sapere se l’attività di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande effettuata a carattere eccezionale da operatori non professionali (circolo pensionati, associazioni onlus, ecc.) ricade nella sfera di applicazione dell’art.71, comma 6 del d. l.vo n.59/2010 circa l’obbligo di individuare un soggetto in possesso dei requisiti professionali prescritti in via ordinaria per lo svoglimento della suddetta attività. 

RISPOSTA

L’attività di somministrazione svolta da enti o associazioni, riservata esclusivamente ai propri soci, ai sensi del DPR n. 235/2001, può essere effettuata con il solo possesso dei requisiti morali non necessitando in tale ipotesi il possesso di quelli morali (si legga la circolare del Mise n. 3656/C/2012). Egualmente in occasione di attività di somministrazione svolta in forma temporanea, in occasione di eventi o manifestazioni, non è richiesto il possesso del requisiti professionale come indicato dal DL  n.5/2012
 
 


 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>