Questo articolo è stato letto 3 volte

Illegittimo il divieto di consumare alimenti sulle aree pubbliche

Per il T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. I, 9 dicembre 2013, n. 1102, è  illegittimo il provvedimento del Comune che vieta di consumare sul posto nelle aree pubbliche del centro storico alcuni tipi di alimenti, al fine di tutelare il decoro urbano.

Il TAR, nel pronunciare l’annullamento dell’ordinanza sindacale impugnata, trattasi di una misura  non adeguata  al livello di interessi coinvolti. A fronte dell’interesse imprenditoriale alla sopravvivenza della propria impresa, anche in termini di redditività positiva, che ha tutela costituzionale ed europea, è posto infatti un interesse non ben definito, che per solito si identifica col decoro urbano, ed è oltretutto difficile identificare con quello della maggioranza dei consociati. Si noti poi che tale interesse attiene praticamente soltanto a profili estetici, ed è diverso da quello volto ad evitare l’imbrattamento dei luoghi, già presidiato da norme speciali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>