Questo articolo è stato letto 764 volte

La chiusura degli esercizi di vicinato tra incompetenza del dirigente ed eccesso di potere

Articolo di Giuseppe Napolitano

sospensione

Si premette che la pertinenza dei richiami normativi da porre a base degli atti che si adottano è cosa fondamentale; tuttavia ci sembra eccessiva la lezione impartita al Comune di Parma, dalla stessa sezione del TAR che opera in tale città.

Ci si riferisce all’ordinanza cautelare n°6, pubblicata lo scorso 12 gennaio 2018,  con cui il TAR per l’Emilia Romagna, sezione di Parma, ha sospeso il provvedimento del Dirigente del Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio del Comune di Parma, che aveva ordinato la chiusura di un esercizio commerciale di vicinato a mezzo distributori automatici, operante 24 ore su 24.

>> Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>