Questo articolo è stato letto 347 volte

LA SENTENZA – Commercio al dettaglio – Istanza di autorizzazione – Silenzio-assenso – Decorso dei termini

legge3

Il decorso del termine per il silenzio-assenso si ha solo qualora la domanda sia assistita da tutti i presupposti, di fatto e di diritto, perché l’Amministrazione possa provvedere, dal momento che esso si pone come co-elemento costitutivo della fattispecie autorizzatoria, al solo fine di colmare l’inerzia della P.A. : esso è perciò interrotto ogniqualvolta per l’amministrazione competente non si configuri (o venga meno) un obbligo di provvedere, come è, ai sensi del citato art. 16, comma 1 e 2, della legge n. 241 del 1990, nel caso in cui la stessa amministrazione si sia tempestivamente attivata con la richiesta di parere obbligatorio e questo non sia stato (ancora) espresso.

 

Consulta la SENTENZA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>