Questo articolo è stato letto 309 volte

LA SENTENZA – Somministrazione di alimenti e bevande in media struttura di vendita – Normativa regionale

panificio

Il Consiglio di Stato ha escluso che l’originario titolare di un’autorizzazione di somministrazione di alimenti e bevande sia decaduto dall’autorizzazione medesima per la mancata produzione della documentazione nel termine di un anno: le relative prescrizioni, sia ai sensi della normativa regionale, che per come riportate nell’autorizzazione in esame, non possono essere interpretare come previsione di un’(improbabile) condizione sospensiva dell’efficacia dell’autorizzazione, tanto che il suo mancato avveramento impedirebbe il definitivo consolidamento degli effetti dell’autorizzazione, secondo il meccanismo sospensivo (volontario o legale) degli effetti del contratto, la cui configurabilità, nei termini sostenuti dal Comune, è del tutto estranea alla fattispecie di autorizzazione in questione.

>> Continua a leggere la decisione del Consiglio di Stato

>> Continua a leggere il commento

 

>> CONSULTA L’ARCHIVIO SENTENZE

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>