Questo articolo è stato letto 2.303 volte

L’occupazione del suolo pubblico è reato

La Seconda sezione penale della corte di Cassazione torna sul tema dell’occupazione di suolo pubblico per specificare che il privato che occupa abusivamente il la pubblica via con cassette di frutta e verdura per svolgere attività di commercio senza la prescritta autorizzazione comunale, non commette solo violazione amministrativa di cui all’ art. 20 del Codice della Strada ma anche illecito penale previsto e punito dall’art. 633 “invasione di terreni ed edifici”. Mentre infatti la norma amministrativa è posta a tutela della sicurezza della circolazione stradale, la seconda garantisce la difesa del diritto di proprietà.

Continua a leggere la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>