Questo articolo è stato letto 2 volte

Lombardia: individuazione dei “distretti del commercio”

Con l’approvazione della Delibera 28 ottobre 2009, n. VIII/10397 da parte della Giunta di Regione Lombardia, i Distretti del Commercio entrano a pieno titolo tra gli strumenti ordinari di valorizzazione integrata del commercio previsti dalla normativa lombarda.
L’introduzione dei distretti nella l.r. n.14/99, avvenuta lo scorso luglio con l’approvazione del nuovo art. 4bis della legge, prevedeva, infatti, l’approvazione di criteri territoriali per la loro individuazione e delimitazione che sono stati fissati ora dalla Giunta col pieno consenso delle rappresentanze degli operatori e dei Comuni.
Con l’approvazione di quest’ultimo provvedimento, si pongono le basi per un’ulteriore possibilità di aggregazione in Distretti, di tutti i Comuni che hanno popolazione inferiore ai 15.000 abitanti, purché l’aggregazione riguardi non meno di tre comuni e con caratteristiche di contiguità fra gli stessi.
Si favorisce così l’attivazione di sinergie e strategie comuni tra soggetti e porzioni diverse del territorio, secondo una logica di addizionali delle risorse e delle progettualità verso comuni obiettivi di sviluppo.
Con questo nuovo provvedimento la Direzione Generale Commercio Fiere e Mercati, infine, istituisce un apposito registro dei Distretti del Commercio distinto in due sezioni: Distretti Urbani e Distretti Diffusi. L’iscrizione a tale registro avviene sulla base di un’apposita richiesta di riconoscimento; sono invece iscritti d’ufficio, i distretti ammessi a beneficiare dei finanziamenti a valere sui bandi relativi alla politica di incentivazione dei distretti. Attualmente sono iscritti 72 Distretti, tra urbani e diffusi, istituiti in seguito agli esiti dei bandi già conclusi.

>> Deliberazione della Giunta Regionale Lombardia 28/10/2009 n. 10397 – Modalità per l’individuazione degli ambiti territoriali “distretti del commercio”, ai sensi dell’art. 4 bis della L.R. n. 14/1999

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>