Questo articolo è stato letto 18 volte

Nessun vincolo urbanistico è previsto per i cosiddetti circoli privati

Nessun vincolo urbanistico è previsto per i cosiddetti circoli privati, neppure se somministrano alimenti e bevande ai propri soci. Nello stesso giorno, il 5 giugno 2008, il Tar Veneto e il Tar Puglia, hanno depositato due sentenze sullo stesso argomento.
Si tratta, rispettivamente, della sentenza 1661 del Tar Veneto e n. 1653 del Tar Puglia.
La motivazione, in ambedue i ricorsi, è costruita sulla previsione dell’articolo dell’art. 32 della legge n. 383 del 2000, recante disciplina delle associazioni di promozione sociale, il cui comma 4 così recita: “La sede delle associazioni di promozione sociale ed i locali nei quali si svolgono le relative attività sono compatibili con tutte le destinazioni d’uso omogenee previste dal decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 97 del 16 aprile 1968, indipendentemente dalla destinazione urbanistica”.

>> Tribunale Amministrativo Regionale Lecce 5/6/2008 n. 1653

>> Tribunale Amministrativo Regionale Veneto 5/6/2008 n. 1661

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>