Questo articolo è stato letto 10 volte

Ordinanza contro le slot machine

Enti locali – ludopatia – esercizio pubblico – ordinanza di sospensione dell’attività di somministrazione per sette giorni – per la presenza di macchine da gioco c.d. mangiasoldi non conformi – legittimità

TAR LOMBARDIA-BRESCIA, SEZ. II – Sentenza 4 dicembre 2013, n. 1072

È legittima l’ordinanza con la quale il comandante del Corpo di polizia locale di un consorzio – al quale sono state delegate le funzioni di polizia locale del sindaco – ha disposto a carico di un esercizio pubblico la sospensione dell’attività di somministrazione per esser stata nell’esercizio stesso riscontrata la presenza di macchine elettroniche da gioco, c.d. “mangiasoldi”, con la centralina elettronica scollegata in modo da impedire all’amministrazione di controllare le giocate effettuate; al riguardo, va precisato che le macchine elettroniche da gioco del tipo per cui è causa sono notoriamente oggetto di stretto controllo da parte dell’autorità, in quanto possibili cause di condotte pericolose e antisociali in modo grave, come la ludopatia. In tali termini, la condotta, anche solo colposa, di chi renda impossibile il controllo in parola rendendo non operante il relativo meccanismo va qualificata di per sé come a sua volta grave e meritevole della sanzione indicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>