Questo articolo è stato letto 339 volte

Quali novità per la conferenza di servizi nel procedimento unico?

Diradato il polverone inizialmente sollevatosi per l’evidente corposità delle modifiche che il D.Lgs. 127/2016 ha apportato agli articoli 14 e ss. della legge n. 241/1990, risulta chiaro che, per lo sportello unico, e forse non solo, la novità più rilevante della nuova disciplina della conferenza di servizi è data dalla rappresentanza unica – ossia dall’obbligo per ciascun ente o amministrazione d’essere rappresentato da un unico soggetto abilitato ad esprimere definitivamente e in modo univoco e vincolante la posizione dell’amministrazione stessa – prevista dal novellato art. 14-ter, rubricato Conferenza simultanea, di là dalle dinamiche di gestione telematica in forma sincrona e, soprattutto, asincrona.

 

Continua a leggere l’articolo

PER APPROFONDIRE LA REDAZIONE CONSIGLIA

 

linguanti

NUOVA SCIA, 
SILENZIO ASSENSO 
E CONFERENZA DI SERVIZI

di  Saverio Linguanti

Guida all’utilizzo della SCIA  nelle attività economiche, nei procedimenti 
di polizia amministrativa e nell’edilizia

Contiene elenco dei regimi amministrativi applicabili alle attività economiche

acquistaora

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>