Questo articolo è stato letto 93 volte

RASSEGNA STAMPA DI OGGI – Concessioni demaniali senza gara

quotidiani

Selezione di articoli tratti dai principali quotidiani nazionali – Servizio in collaborazione con Mimesi srl

Italia Oggi 21/9

Un ente locale può concedere un bene appartenente al proprio demanio a un soggetto privato in deroga ai principi comunitari, se tale decisione consente di salvaguardare superiori interessi pubblici in campo ambientale o storicoculturale. Il Consiglio di stato, sez. V, nella sentenza 5157 del 3 settembre 2018 ha ritenuto legittimo il rinnovo della concessione per un ristorante in un immobile storico di particolare importanza, in deroga ai principi che in linea generale impongono la procedura ad evidenza pubblica per l’assegnazione di beni appartenenti al demanio. Il titolare dell’attività ristorativa aveva impugnato una deliberazione del comune proprietario dell’immobile che annullava il rinnovo, fondata su un parere dell’Autorità nazionale anticorruzione (richiesto dalla stessa amministrazione), che evidenziava l’obbligo di mettere a gara i locali di quell’immobile. Il parere dell’Anac ribaltava la linea originariamente adottata dal comune, il quale aveva sostenuto le scelte di rinnovo fondandole sulle specifi cità socio-culturali e storiche dell’immobile e delle attività in esso sviluppate, caratterizzanti il particolare ambito. Il Consiglio di stato, invece, fa rilevare come la scelta originaria dell’amministrazione, correlata a specifi ci indirizzi, riconoscesse la sussistenza di motivi imperativi per derogare all’obbligo di gara, trattandosi di un locale storico che aveva contribuito in modo rilevante a costruire l’identità culturale e il prestigio dell’immobile e dell’area in cui esso è inserito. La sentenza fa rilevare come l’amministrazione sia tenuta a valutare i singoli casi per riscontrare l’effettiva sussistenza o meno, per il locale interessato, di esigenze imperative di interesse generale collegate alla necessità di conservare, per ragioni storiche, culturali e identitarie, la continuità gestionale degli esercizi commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>