Questo articolo è stato letto 42 volte

In primo piano

Regione Umbria – Legislazione turistica regionale – Segnalazione AGCM

umbria
L’Autorità garante della concorrenza e del mercato con segnalazione del 17/8/2016,  esprime il proprio parere in merito alle disposizioni della Legge della Regione Umbria n. 8/2017, recante “Legislazione turistica regionale”.
L’Autorità ritiene che La legge regionale n. 8/2017 definisce tipologie, caratteristiche e requisiti delle strutture extralberghiere, comminando specifiche sanzioni amministrative (art. 39) in caso di carenza degli stessi.
Con riguardo alla disciplina delle case e appartamenti per vacanze (art. 19), esercizi di affittacamere (art. 20), bed and breakfast (art. 21) e residenze d’epoca (art. 32), la legge in esame non solo introduce una differenziazione tra gestione imprenditoriale e non imprenditoriale di tali strutture, ma impone anche il rispetto di specifici requisiti quantitativi, divergenti a seconda della modalità di svolgimento dell’attività ricettiva.
Per questi motivi, l’Autorità ritiene che le suddette disposizioni della legge regionale siano da ritenersi in contrasto con i principi nazionali e comunitari in materia di concorrenza.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>