Questo articolo è stato letto 5 volte

Sale giochi: nessun limite orario?

Il TAR Lombardia, Milano, sez.I, con ordinanza n. 506/2013 ha sospeso il provvedimento del comune di Milano che fissava gli orari di apertura e di chiusura di una sala giochi poiché le motivazioni poste a fondamento di tale limitazione non appaiono congrue per giustificare il divieto di svolgimento dell’attività durante l’orario notturno.  Al Tar pare dubbio che l’esercizio del potere di ordinanza di cui all’art. 50, comma 7 del D.lgs. 267/2000, preordinato ad armonizzare “l’espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti”, possa costituire una sicura base normativa per il perseguimento della finalità indicata dalla difesa dell’Amministrazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>