Questo articolo è stato letto 33 volte

Servizio asporto, accolte le indicazioni dell’ANCI

anci4

Sì al cibo d’asporto, niente fasce orarie per passeggiare e sì alla possibilità di correre in Campania. La decisione della Regione è giunta dopo un incontro con la task force, i rappresentanti delle Camere di Commercio e dopo l’invio di un puntuale documento operativo di ANCI Campania.

Asporto

Si è decisa la riapertura all’attività dell’asporto sulla base di queste norme suggerite da ANCI Campania che fanno parte dell’ordinanza n. 42/2020:
– il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online;
– il banco vendita sarò posto all’ingresso dell’esercizio commerciale;
– i gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery;
– è assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti;
– il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale”.

Passeggiate

Si è deciso di eliminare le fasce orarie in cui era consentita l’uscita dei cittadini. Rimane in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 che viene riservata a quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando il distanziamento sociale.

Aree mercatali e ambulanti

Viene demandata all’Unità di Crisi regionale la definizione, d’intesa con l’ANCI Campania e con le categorie interessate, delle misure volte ad assicurare la ripresa in sicurezza delle attività mercatali, nei limiti consentiti dalla vigente disciplina statale.
Nelle more della elaborazione delle indicate misure, sono ulteriormente confermate, con efficacia dal 4 maggio e fino al 10 maggio 2020, le disposizioni precedenti per le quali “è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, anche relativi ai generi alimentari”. Sono esclusi dal divieto i negozi che si trovano nelle aree mercatali, ove provvisti di servizi igienici autonomi.


L’ordinanza della Regione Emilia Romagna

Segnaliamo di seguito l’ ordinanza della Regione Emilia Romagna, datata 6 maggio 2020, n. 75, “in tema di misure per la gestione dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da Coronavirus. Provvedimenti in merito allo spostamento delle persone fisiche e alle attività sportive”. Risulta inoltre disponibile il modulo per la nuova autodichiarazione per gli spostamenti durante la “Fase 2″.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>