Questo articolo è stato letto 440 volte

Somministrazione alimenti e bevande – Nuove risoluzioni MISE sui requisiti professionali

Risoluzione n. 42233 del 7 febbraio 2017 – Quesito in materia di requisiti professionali – Soggetto con inquadramento al livello 2C del ccnl Lattiero caseario

La risoluzione n.42233 del 7 febbraio 2017 avente ad oggetto “D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Quesito in materia di requisiti professionali – Soggetto con inquadramento al livello 2C del ccnl Lattiero caseario” reca chiarimenti in materia di requisiti professionali per il commercio al dettaglio di generi alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande, ovvero se possa essere considerato in possesso della qualificazione professionale un soggetto che ha lavorato presso una latteria sociale in qualità di operaio inquadrato nel livello 2C del ccnl “Lattiero caseario”, con orario part-time (30 ore alla settimana).

 Risoluzione n. 42132 del 7 febbraio 2017 – Requisito professionale – Impiegato livello 4° ccnl industria alimentare

La risoluzione n. 42132 del 7 febbraio 2017 risponde al quesito se l’aver prestato la propria opera in qualità di dipendente presso un’azienda del settore alimentare che si occupa della preparazione di piatti pronti surgelati e freschi e della trasformazione di prodotti agricoli in semilavorati, inquadrata al livello 4° con l’incarico di impiegato addetto al reparto gastronomia e all’assicurazione qualità dal 2006 al 2015 possa considerarsi requisiti valido ai fini dell’acquisizione della qualificazione professionale per l’avvio di un’attività di commercio al dettaglio di generi alimentari e di somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi dell’articolo 71, comma 6, lettera b), del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e s.m.i.

 

Risoluzione n. 42091 del 7 febbraio 2017 – Requisito professionale – Train manager NTV

La risoluzione n. 42091 del 7 febbraio 2017 risponde al quesito se l’aver prestato la propria opera in qualità di dipendente di NTV (Nuovo Trasporto Viaggiatori), società privata di treni ad alta velocità, con la mansione di TRAIN MANAGER, possa considerarsi requisito valido ai fini dell’acquisizione della qualificazione professionale per l’avvio di un’attività di commercio al dettaglio relativa al settore merceologico alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande, ai sensi dell’articolo 71, comma 6, lettera b), del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e s.m.i.

 

PER APPROFONDIRE

 

manuale

Manuale delle attività commerciali ed artigianali

di Saverio LinguantiDaniela Paradisi

Il volume offre un quadro completo ed esaustivo della disciplina amministrativa sul commercio – sia nelle forme tradizionali che nelle varie forme speciali – e sulle attività artigianali, sulla base dei principi fondamentali che il legislatore nazionale ha approvato negli ultimi anni.

acquista_ora

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>