Questo articolo è stato letto 473 volte

Somministrazione – Disturbo della quiete pubblica

bar5

Al gestore non può essere imposto di vigilare su un uso degli spazi esterni autonomamente fatto dagli avventori.
In sostanza, al gestore è incontestatamente precluso di servire i propri clienti all’esterno o favorire il consumo di quanto somministrato all’interno del locale con la predisposizione di sedute e tavoli, ma sul rispetto di ciò deve vigilare il Comune.

 

>> Continua a leggere la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>