Questo articolo è stato letto 3 volte

Testo Unico in materia di  sicurezza sul lavoro. Più tempo alle imprese per adeguarsi ai nuovi adempimenti

Le Commissioni Lavoro e Affari Sociali della Camera hanno dato parere favorevole all’approvazione del Testo Unico delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro, già approvato come schema, in prima lettura, dal Consiglio dei Ministri, recependo alcune delle osservazioni presentate dalle Organizzazioni di rappresentanza datoriali.
Fra queste, quella che chiede al Governo di dare più tempo alle imprese per adeguarsi ai nuovi adempimenti.
Rimangono le critiche relative all’insufficienza degli interventi tesi alla semplificazione degli adempimenti, specie formali e documentali, all’apparato sanzionatorio, inutilmente aggravato, che si caratterizza per la compresenza di sanzioni fortemente punitive che si sommano le une alle altre, alle deludenti previsioni relative al sostegno finanziario da riservare alle PMI ed agli organismi bilaterali per le azioni di prevenzione, attraverso investimenti strutturali e progetti formativi.
Dette critiche sono state formalizzate mediante un documento recante la posizione comune delle Organizzazioni datoriali, consegnato alla Commissione Lavoro del Senato, che dovrebbe pronunciarsi entro giovedì 20 marzo. Successivamente il testo passerà all’approvazione definitiva da parte del CdM.

>> Schema di decreto legislativoAttuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>