Questo articolo è stato letto 366 volte

Vendita di alimenti e bevande con consumo sul posto

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella riunione del 19 ottobre 2016, ha formulato alcune osservazioni in merito alle distorsioni concorrenziali derivanti da recenti Risoluzioni del Ministero dello Sviluppo Economico in materia di consumo di alimenti e bevande sul posto.

Le  risoluzioni ministeriali, infatti, rese in risposta a precisi quesiti sollevati da enti locali, risultano ingiustificatamente restrittivi rispetto agli esercizi di vicinato, ai quali vengono poste significative limitazioni all’esercizio della propria attività, con particolare riferimento al consumo sul posto di quanto acquistato.

 

PER APPROFONDIRE

Risoluzione 9/6/2015 n. 86321  – Quesito in materia di consumo sul posto per le imprese artigiane
Risoluzione 19/8/2014 n. 146342 – Attività di vendita con il consumo sul posto – Richiesta parere
Risoluzione 8/5/2013 n. 75893 – Attività di vendita con il consumo sul posto e attività di somministrazione di alimenti e bevande

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>