Questo articolo è stato letto 30 volte

Attività ricettive: per la soministrazione necessita la sorvegliabilità

Il Ministero dello sviluppo economico, con il parere n.209503 del 7 novembre 2011 si è espresso sulla soministrazione diretta al publico che il codice del turismo consentiva alle attività ricettive prima dell’intevento della Corte Costituzionale che ne ha dichiarato l’illegittimità con la sentenza n. 80/2012.
Il parere, anche se non più attuale dopo l’intevento della Corte, contiene un’interessante indicazione sulla obbligatorietà della sorvegliabilità dei locali adibiti a somministrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *