Questo articolo è stato letto 2.850 volte

Codici ATECO delle attività sospese e NON sospese – Aggiornato al DPCM 10/4/2020

Articolo di Lazzaro Fontana e Miranda Corradi

Pubblichiamo l’ultima versione aggiornata al 13/04/2020 del prospetto ragionato sintetico delle attività economiche (codici ATECO) SOSPESE e NON SOSPESE rielaborato dopo il DPCM 10/04/2020.

Si allegano anche altri tre prospetti ove vengono confrontati gli allegati 1, 2 e 3 del citato DPCM 10/04/2020 con quelli aventi simile contenuto allegati al DPCM 11/03/2020 ed al DM 25/03/2020.

Per chi vuole approfondire la questione si propone anche l’elaborato della Dott.ssa Miranda CORRADI, anche questo aggiornato a lunedì 13/04/2020, che entra nel dettaglio produttivo/commerciale di ogni singola attività che può rimane attiva.

Allegato 1 – Commercio al dettaglio

Allegato 2 – Servizi per la persona

Allegato 3 – Codici ATECO attività non sospese

Elenco dei codici ATECO (con possibilità di ricerca della singola attività) di tutte le attività sospese e non sospese dal 14 aprile 2020

Dettaglio dei codici ATECO e descrizione delle ATTIVITÀ NON SOSPESE dal DPCM 14/4/2020

Immagine34

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

One thought on “Codici ATECO delle attività sospese e NON sospese – Aggiornato al DPCM 10/4/2020

  1. nell’elenco delle attività sospese e non sospese il commercio ambulante (ora più correttamente commercio su area pubblica) – codice ateco 47.8 – risulta sospeso in tutte le sue voci con riferimento all’allegato 3 del DPCM 11 aprile 2020.
    Nei mercati l’attività di vendita di generi alimentari è però ammessa (articolo 1 lettera z del DPCM 11 aprile 2020).
    Dato atto che il commercio su area pubblica è una forma di commercio al dettaglio e l’articolo 1 lettera z) del DPCM 11 aprile 2020 sospende le attività di commercio al dettaglio, fatta eccezione ………, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali e stabilisce la chiusura dei mercati salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari
    non potrebbe essere data una lettura, per il commercio su area pubblica, di sola sospensione della vendita di generi non alimentari sui mercati?
    Grazie per l’attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *