Questo articolo è stato letto 110 volte

COME AGIRE – commercio aree pubbliche – vendita di prodotti non compresi nel settore autorizzato

Quale titolare di autorizzazione per la vendita su aree pubbliche dei prodotti del settore (specificare)__________ esercitava la vendita di prodotti del settore (specificare)_________ senza la prescritta:
|_| autorizzazione
|_| autorizzazione più SCIA (vedi nota f) del caso n. 1 e nota b) del caso n. 4)

NORMA VIOLATA

art. 28, comma 2, e art. 29, commi 1 e 3, del d.lgs. n. 114/98

 

SANZIONI

Sanzione pecuniaria: da € 2.582 a € 15.493

Pagemento in misura ridotta: € 5164

Sanzioni accessorie; confisca delle attrezzature e della merce limitatamente ai prodotti del settore non autorizzato (si procede al sequestro cautelare), eventuale sospensione dell’attività di vendita (relativamente al settore autorizzato) per un periodo non superiore a 20 giorni in caso di particolare gravità o recidiva

ATTI DA REDIGERE

  • Verbale di ispezione (art. 13 l. n. 689/81),
  • Verbale di accertata violazione,
  • Verbale di sequestro cautelare,
  • Verbale di affidamento in custodia,
  • Rapporto al Dirigente (o responsabile) dell’ufficio comunale competente per la procedura sanzionatoria,
  • Comunicazione al Dirigente (o responsabile) dell’ufficio comunale che ha rilasciato l’autorizzazione,
  • Eventuale ordinanza di sospensione dell’attività


AUTORITA’ AMMINISTRATIVA COMPETENTE:
Sindaco


DEVOLUZIONE DEI PROVENTI:
Comune

NOTE:

a) Ai sensi del d.lgs. n. 114/98 l’attività commerciale può essere esercitata con riferimento a due settori: alimentare e non alimentare e il commerciante, in possesso dei requisiti morali e professionali (solo per il settore alimentare) richiesti, può essere autorizzato a vendere i prodotti di entrambi i settori.
b) Il d.lgs. n. 114/98 non prevede una sanzione specifica per la vendita di prodotti appartenenti al settore non autorizzato e pertanto, qualora si accerti tale vendita abusiva, occorre assimilare questo illecito comportamento alla vendita su aree pubbliche senza autorizzazione.
c) Il Ministero delle attività produttive, con il parere n. 508407 del 18 giugno 2001, ha tentato di risolvere una lacuna del d.lgs. n. 114/98, che non prevede per coloro che sono autorizzati alla vendita solamente di uno dei due settori, la possibilità di vendere in un’unica confezione prodotti appartenenti al settore alimentare e non alimentare. La previgente normativa individuava, ai commi 10 e 11 dell’art. 56 del d.m. n.
375/88, la possibilità di vendere, a particolari condizioni, prodotti diversi da quelli compresi nelle tabelle merceologiche autorizzate.
Il Ministero precisa che questa tipologia di vendita è molto diffusa in quanto è stata consentita per un decennio dalla precedente normativa e che per tale motivo è da considerarsi prassi commerciale.
Alla luce di queste considerazioni il Ministero sostiene che la vendita di prodotti abbinati debba essere consentita a queste condizioni:
• solo in particolari ricorrenze e limitatamente al periodo temporale delle stesse;
• qualora il prodotto di maggior valore, contenuto nell’unica confezione, appartenga al settore merceologico alimentare, l’operatore deve risultare legittimato a svolgere l’attività di vendita per quest’ultimo settore ed essere in possesso dei requisiti professionali previsti;
• qualora il prodotto alimentare non rappresenti quello di maggior valore, la presenza di questo nella confezione deve comunque rispettare le disposizioni igienico-sanitarie;
• se la vendita abbinata è effettuata da commerciante non autorizzato alla vendita dei prodotti appartenenti al settore merceologico alimentare, nella confezione possono essere posti solamente prodotti alimentari preconfezionati.
e) Il d.lgs. n. 222/2016, Tabella A, non prevede espressamente tra le attività l’ampliamento merceologico, ma poiché tratta in generale dell’“ampliamento” (sottosezioni 1.1 e 1.2) senza precisare che si tratta di ampliamento di “superficie” è possibile ritenere che i regimi amministrativi siano gli stessi sia per l’ampliamento di superficie che per l’ampliamento merceologico.

TI CONSIGLIAMO

Prontuario di Polizia amministrativa e di pubblica sicurezza

Prontuario di Polizia amministrativa e di pubblica sicurezza

Elena Fiore, 2020, Maggioli Editore
Il Prontuario costituisce un supporto pratico-operativo, completo e aggiornato, ideale per gli operatori di pubblica sicurezza, per gli addetti ai servizi di polizia amministrativa e vigilanza commerciale, per gli uffici comunali competenti in materia.

52,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *