IL CASO – farmacia – estetista – attività congiunta

» Quesito

Può essere aperto un centro estetico all’interno della farmacia? possono essere riscontrati problemi relativi alla destinazione d’uso dei locali?

» Risposta

Dal momento che non ci risultano disposizioni che impediscono l’attività congiunta di farmacia ed estetista, per il principio che è consentito tutto ciò che non è espressamente vietato, riteniamo che sia consentito, con il rispetto però dei requisiti igienico sanitari e urbanistici di ognuna delle due attività. Saranno quindi gli uffici delle AUSL ad esprimere il loro parere sanitario relativo all’attività congiunta e l’ufficio urbanistica relativamente alla eventuale difformità urbanistica del locale. Si evidenzia che il Tar Lazio nella sentenza n. 5036 del 20/05/2013 ha sostenuto che in linea di massima non si riscontrano divieti nell’esercizio dell’attività di estetista all’interno di una farmacia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.