Questo articolo è stato letto 173 volte

IL CASO – associazioni – destinazione d’uso – terzo settore

Essendo che la sede delle associazioni di promozione sociale ed i locali nei quali si svolgono le relative attività sono compatibili con tutte le destinazioni d’uso omogenee, nell’istruttoria delle pratiche quali sono le destinazioni da intendersi come tali e le stesse permangono anche nel caso l’attività di somministrazione alimenti e bevande sia preponderante?

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *