Questo articolo è stato letto 124 volte

IL CASO – circolo privato – attività pubblica

Un’associazione dilettantistica sportiva ha presentato scia per l’avvio di un circolo privato con somministrazione riservata ai soci. Qualora l’associazione/circolo volesse organizzare eventi all’interno della propria sede, aperti anche ai non tesserati (es. gare carte, feste, intrattenimenti) che autorizzazioni deve richiedere? Potrebbe presentare, per un singolo evento, una Scia che preveda anche la somministrazione temporanea oppure si configurerebbe come locale di pubblico spettacolo e soggetto ad autorizzazione?

 

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *