Questo articolo è stato letto 259 volte

IL CASO – commercio su area pubblica – concessioni – scadenza – rinnovo

question-mark-4682731__480

In relazione alla procedura di rinnovo delle concessioni di posteggio per l?esercizio del commercio su aree pubbliche aventi scadenza entro il 31 dicembre 2020, posto che questo Comune non aveva – a suo tempo – dato corso alla procedura di riassegnazione ai sensi dell’intesa sancita in sede di Conferenza unificata il 5 luglio 2012, si evidenzia che la maggior parte degli operatori di questo mercato è titolare di autorizzazioni risalenti alla data del 01.08.2003 (e quindi ricadenti nella scadenza al 31.12.2020). Così come altre autorizzazioni sono state rilasciate in un arco temporale dal 2006 al 2020. Si chiede pertanto se sia corretto ESCLUDERE dalla procedura di riassegnazione di cui all’art. 181 comma 4 bis del D.L. 19 maggio 2020 n. 34 le autorizzazioni rilasciate dall’anno 2011 in poi e considerare per le stesse la scadenza precedentemente prevista per legge di dieci anni (e quindi dal 2021 in poi)? Inoltre, per queste ultime, sarà corretto procedere, in applicazione delle nuove linee guida, avvisando di volta in volta l’operatore con il titolo in scadenza che lo stesso, fatto salvo il possesso dei requisiti, sarà rinnovato d’ufficio per dodici anni?

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>