IL CASO – commercio su area pubblica – concessioni – scadenze

Nel 2006 questo Comune ha adottato due regolamenti con provvedimenti consiliari: uno inerente il commercio su aree pubbliche con posteggi di mercati e isolati riconosciuti da decreti Regionali, per i quali posteggi sono stati pubblicati i bandi nei BUR e rilasciate le autorizzazioni e concessioni decennali seguendo l’iter a norma di legge; un altro inerente i criteri per le assegnazioni dei posteggi presso le manifestazioni locali/sagre, non inviato in Regione in quanto non previsto se non in caso di Fiere. In quest’ultimo è previsto che “le aut./concessioni decennali rilasciate in applicazione del precedente regolamento mantengo no i diritti/obblighi fino alla scadenza dei dieci anni; a tale termine si applicherà la normativa vigente”. Tali posteggi e relative concessioni non sono mai stati recepiti dalla Regione, ma di fatto alcuni operatori sono in possesso di autorizzazione/concessione rilasciata dal Comune, prima del 2006 e/o successivamente a seguito di eventuale subingresso, come per gli ambulanti dei mercati settimanali, in qualità di richiedenti e/o subentranti. Come dobbiamo comportarci con queste concessioni al momento della scadenza? Non rientrano nella Bolkestein e pertanto sono già scadute al termine del 1O° anno dal rilascio ed i titolari hanno eventualmente diritto al calcolo dell’anzianità di presenza per le assegnazioni annuali temporanee della sagra paesana, da prevedere in apposito regolamento o meno?

 

Continua a leggere il caso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.