IL CASO – locali comunali – catering

» Quesito

L’Ufficio Cultura di questo Comune intende organizzare presso una sede comunale (Casa della Cultura non munita di bar interno) una serie di reading con aperitivo gratuito. A tal fine chiede a questo Suap: 1) se è possibile somministrare alcolici nella sede comunale 2) se la somministrazione gratuita possa essere effettuata da soggetti che presso i propri locali abbiano già presentato la relativa SCIA e siano quindi in possesso dei necessari requisiti, senza ulteriori adempimenti 3) o se debba essere presentata una ulteriore scia di somministrazione temporanea da parte dei singoli soggetti che di volta in volta somministreranno bevande 4) se questi soggetti debbano limitarsi a somministrare bevande già imbottigliate o possono prepare cocktail presso la sede comunale

» Risposta

1) la somministrazione di alcolici all’interno dei locali comunali può essere vietata solamente dal Sindaco, non esistendo normativa nazionale o regionale che lo vieti. 2) la somministrazione può essere svolta da qualsiasi soggetto, incaricato dall’ente,  che sia in possesso della SCIA per somministrazione al domicilio del cliente ovvero di catering. 3) vale quanto detto al precedente punto 3) 4) i somministratori autorizzati al catering, essendo in possesso anche dei requisiti sanitari, possono somministrare sia le bevande confezionate che quelle realizzate sul posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.