IL CASO – produttore agricolo – rinnovo concessione – registro imprese – cancellazione

» Quesito

Egr. Redazione, un imprenditore agricolo, titolare di un posteggio del mercato settimanale, a seguito verifica dell’ufficio commercio in fase di rinnovo delle concessioni, risulta cancellato dal Registro Imprese in data 29.01.2015. Lo stesso, per non perdere il diritto ad occupare il posteggio, ha fatto pervenire una nuova iscrizione alla C.C.I.A.A. Pertanto, si chiede la procedura che deve essere adottata dall’ufficio commercio. Nell’attesa, cordiali saluti

» Risposta

La volontaria cancellazione dal registro delle imprese attesta che l’interessato, nella forma autocertificativa, ha dichiarato la cessazione dell’azienda agricola e quindi è stato cancellato dall’INPS, dall’Agenzia delle Entrate e dal registro delle imprese. Non esistendo più l’azienda agricola, per sua stessa volontà e dichiarazione, non potrà più neppure esistere il posteggio che consentiva la vendita dei prodotti provenienti da una coltivazione che ormai da 6 anni non esiste più e non viene più svolta. Fermo restando che sarebbe opportuno segnalare all’INPS, all’Agenzia delle Entrate e al registro imprese la situazione accertata, non si potrà sanare la situazione relativa al rinnovo della concessione che comporterà quindi, a ns parere, la decadenza della concessione. Di fatto con una nuova iscrizione è stata attivata una nuova e diversa impresa.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.