In primo piano

IL CASO – somministrazione – ballo – certificazioni – licenze

» Quesito

Il titolare di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande vorrebbe adibire uno spazio, all’interno del locale. dove i clienti oltre ad ascoltare musica, anche con piccoli gruppi musicali, possono ballare. Si chiede quali adempimenti occorrono, tenendo conto che non si supererà il numero di 200 persone, l’eventuale autorizzazione, in Sicilia, viene rilasciata dalla Questura ? L’attività di cui sopra non comporterà un pagamento di biglietto, ma nell’eventualità futura di organizzazione di feste a tema con pagamento di biglietto come si dovrà procedere ? Grazie

» Risposta

L’area che si intende utilizzare non dovrà avere caratteristica di prevalenza rispetto alla superficie dedicata alla somministrazione, se tale area, come indica il quesito, verrà utilizzata per la diffusione di musica e ballo sarà necessario che l’interessato richieda il rilascio della licenza di cui all’articolo 68 del TULPS previa verifica delle condizioni di agibilità dell’intero locale secondo quanto previsto dall’articolo 80 del TULPS. Nell’ipotesi di capienza superiore alle 100 persone sarà necessaria anche la certificazione antincendi. Servirà anche la certificazione di previsione di impatto acustico. In Sicilia la competenza al rilascio è ancora del Questore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.