IL CASO – Somministrazione congiunta ad attività di svago – Omessa SCIA

Esercitava l’attività di somministrazione di alimenti e/o bevande congiuntamente ad attività prevalente di trattenimento e svago (specificare                              ) senza aver presentato allo sportello unico per le attività produttive del Comune competente per territorio la preventiva SCIA

 

 Continua a leggere il caso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.