IL CASO – somministrazione – locali – collegamento

» Quesito

Il titolare di pubblico esercizio situato in zona a tutela per la quale in caso di nuove attività è previsto, ai sensi del vigente Piano Comunale, il possesso di una superficie di parcheggio limitrofa e destinata alla clientela pari alla superficie di somministrazione, vorrebbe utilizzare un locale adiacente ma non comunicante al locale già autorizzato per posizionare sedie e tavoli. Il gestore ha in concessione l’area pubblica davanti all’esercizio che permetterebbe una sorta di continuità col secondo locale in quanto adiacente allo stesso. Si chiede se possa essere considerato ampliamento dell’attività di somministrazione o debba considerarsi apertura di nuova attività. Si ringrazia per il cortese parere.

» Risposta

I locali di somministrazione devono essere funzionalmente collegati fra loro, quindi a ns parere il transito da un locale all’altro deve avvenire attraverso idonei passaggi dall’interno. Non sembra che la situazione rappresentata(due locali di fatto separati collegati da un marciapiede) possa essere accettata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.