IL CASO – spettacolo viaggiante – trenino lillipuziano – immatricolazione

» Quesito

Questo ufficio ha ricevuto la domanda di licenza d’esercizio per un’attrazione dello spettacolo viaggiante denominata “Trenino Lillipuziano a percorso libero” che ha già ottenuto la voltura del codice identificativo da altro Comune. L’attrazione di che trattasi non è immatricolata e pertanto ci pare di capire che può operare solamente in parchi chiusi o comunque in zone non aperte al transito. E’ necessario inserire in autorizzazione qualche prescrizione relativa all’impossibilità di impiego su strada?

» Risposta

Il trenino lillipuziano a percorso libero è comunque un veicolo a tutti gli effetti, previsto da uno specifico decreto Ministeriale 55.  Il veicolo, compresi i suoi rimorchi, dovrà essere immatricolato se deve transitare su strada; diversamente le disposizioni del codice della strada non si applicano nelle aree che non rientrano nella definizione di strada prevista dal codice stradale e quindi in tal caso l’immatricolazione non necessita (“strada”: l’area ad uso pubblico destinata alla circolazione dei pedoni, dei veicoli e degli animali.) La licenza di esercizio dovrebbe prevedere l’utilizzo esclusivamente all’interno di tale area privata o comunque non soggetta al libero transito di pedoni, veicoli ed animali, indicando il telaio della motrice e dei vagoni collegati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.