IL CASO – trattenimento – agibilità – americana

» Quesito

Nel nostro Comune vengono organizzate durante l’anno diverse feste di quartiere, sagre e altre manifestazioni in cui sono previste aree delimitate per lo stazionamento del pubblico per lo svolgimento di pubblico spettacolo. Chiediamo alcune delucidazioni in relazione alle competenze della Commissione di Vigilanza, ai sensi dell’art. 141 del Regolamento d’esecuzione del T.U.L.P.S., in particolare per le aree di p.s. con capienza inferiore o uguale a 200 persone. Assodato che per i locali di p.s. con capienza inferiore a 200 persone le verifiche e gli accertamenti della Commissione sono sostituiti da relazione tecnica di un professionista iscritto all’albo, e che tale documentazione va comunque inoltrata ai membri della commissione per le prescrizioni e verifiche eventuali: – il Comune deve attendere un formale nulla osta/parere da parte dei singoli membri della Commissione prima di poter rilasciare l’autorizzazione (o di chiudere la SCIA in caso la manifestazione si svolga entro le h 24)? Se sì, è necessario stabilire un termine entro cui possono pervenire eventuali prescrizioni? Oppure possono valere le regole del silenzio assenso endoprocedimentale ex 241/90? – in presenza di particolari strutture (tensostrutture, americane, palchi, pedane,…) è sufficiente la dichiarazione di conformità e il corretto montaggio da parte del tecnico per ritenere non necessaria la verifica/sopralluogo da parte della Commissione? – prima del rilascio dell’autorizzazione o della chiusura della SCIA, è sempre da escludersi il sopralluogo della Commissione per verificare la rispondenza rispetto a quanto dichiarato dal tecnico o tale verifica è a carattere discrezionale? Grazie.

» Risposta

L’attività di pubblico spettacolo è soggetta al rilascio della licenza di cui all’articolo 68 del TULPS previa verifica di agibilità di cui all’articolo 80 del  medesimo Testo. La licenza può essere sostituita da una SCIA solo nell’ipotesi che il trattenimento termini entro le ore 24,00 del giorno di inizio e che non sia rivolto ad un pubblico superiore a 200 persone. Per quanto attiene alla agibilità l’articolo 141 del regolamento di applicazione del TULPS prevede la possibilità, quando la capienza non è superiore a 200 persone, che questa sia attestata da tecnico iscritto all’albo, il quale dovrà certificare, sulla base delle indicazioni e previsioni contenute nella regola tecnica (DM 19.8.1996) quale sia la capienza massima consentita derivante dalla capacità di deflusso e di massimo affollamento.  Tale agibilità, che dovrà essere allegata alla SCIA, deve essere inviata al Presidente della commissione di vigilanza, comunale se presente o Provinciale, al fine di consentire le eventuali verifiche che si volessero svolgere ai sensi dell’articolo 141 comma 1 lettera e) del regolamento di applicazione del TULPS.  Trattasi di verifiche che effettua una commissione ristretta nominata dal Presidente e che ha il compito di verificare che tutte le prescrizioni imposte siano rispettate. Nell’ipotesi che per lo svolgimento del trattenimento si intendessero utilizzare palchi o altre attrezzature, come ad esempio l’americana, saranno necessarie specifiche certificazioni redatte da tecnici e, per ciò che attiene all’utilizzo dell’americana, da tecnico abilitato a tale specifica certificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.