Questo articolo è stato letto 191 volte

IL CASO – trattenimento – sospensione – durata massima – somministrazione

question-mark-4682731__480

Un titolare di licenza art.80 e 68 tulps per sala intrattenimento per bambini, compreso art.69 per la presenza di gonfiabili, chiede s nel caso sospenda l’attività sia previsto un tempo massimo per la riapertura. Chiede altresì se nel caso decida di cessare temporaneamente l’attività, la riapertura sia subordinata alla ripresentazione di tutta la documentazione o se possa richiamare quanto già acquisito agli atti. Si precisa che trattasi di locale con capienza inferiore alle 200 persone e pertanto era stata presentata una perizia giurata di un tecnico abilitato ai fini dell’art.80, una SCIA di prevenzioni incendi presso i VVFF e una SCIA di somministrazione come attività accessoria all’attività principale. Si chiede se sia previsto un termine di sospensione o se possano semplicemente richiamarsi le disposizioni attuali in termini di COVID. In particolare si chiede se, a seguito di una dichiarazione del titolare circa il permanere delle medesime condizioni che avevano determinato la prima apertura, possa ritenersi valida ai fini di un successivo rilascio la precedente documentazione compresa la perizia giurata.

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>