IL QUESITO DEL GIORNO – Commercio su area privata – Zona omogenea – Produttori agricoli

» Quesito

Mi è stato richiesto di voler avviare un’attività commerciale in una zona territoriale omogenea del PRG agricola.E’ possibile questo e in quali casi, escludendo la vendita ai sensi del D.Lg.vo 228/2001.

» Risposta

Se il locale piano strutturale vieta l’esercizio di una attività commerciale in una determinata zona omogenea riteniamo che non potrà essere attivata alcuna attività commerciale, tale però non può essere considerata quella svolta dai produttori agricoli previsti dal D.lgs 228/2001 che possono utilizzare locali con qualsiasi destinazione d’uso. Le zone a destinazione agricola sono quelle zone destinate alle coltivazioni agricole ma anche agli interventi di tipo misto, strumentali e funzionali cioè allo sviluppo del fondo, della zootecnia e delle attività produttive di trasformazione di prodotti agricoli e zootecnici. Lo strumento urbanistico generale può prevedere nelle zone agricole non solo la possibilità di svolgere attività chiaramente agricole, come la coltivazione del fondo e la piantumazione e raccolta di prodotti derivanti dall’agricoltura o zootecnica ma anche attività di manipolazione e di trasformazione di prodotti agricoli. Si consiglia di consultare anche l’ufficio comunale che gestisce il PRG.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.