IL QUESITO DEL GIORNO – Estetista – attività congiunta

» Quesito

Due distinti locali conformi alle norme igienico sanitarie, n° civ. 16 e n° civ. 18 adibiti all’attività di acconciatura, sono stati resi comunicanti dall’apertura di due archi/porte. L’intestataria dell’autorizzazione vorrebbe fare il subingresso a favore delle figlie che sono in possesso dei requisiti professionali che però intendono esercitare l’attività in forma individuale. Pertanto è fattibile presentare una SCIA di subingresso a favore di una figlia e una SCIA di nuova attività a favore dell’altra figlia ed esercitare nei locali comunicanti, due attività individuali di acconciatura.

» Risposta

Non vi è alcuna limitazione all’esercizio congiunto di due diverse attività svolte congiuntamente nei medesimi locali o in locali contigui e comunicanti fra di loro, sempre che il collegamento realizzato sia avvenuto , dal punto di vista edilizio, regolarmente. Per la parte di subingresso la madre dovrà stipulare con una delle figlie regolare contratto di cessione di azienda redatto o autenticato dal notaio ai sensi dell’articolo 2556 del codice civile. Per l’autorizzazione oggetto del subentro il subentrante nella Scia di subentro dovrà comunicare al comune la riduzione della superficie

 

APPROFONDISCI L’ARGOMENTO CON IL NUOVO MANUALE DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E ARTIGIANALI

8891616821

 

MANUALE DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E ARTIGIANALI

Commercio in sede fissa Commercio su aree pubbliche Forme speciali di vendita Commercio all’ingrosso Disciplina dei prezzi Vendite straordinarie Vendita della stampa Vendita delle opere dell’ingegno Tutela dei consumatori Disciplina degli imprenditori agricoli Acconciatori, Estetisti, Tatuatori e Piercing Le attività del benessere Altre attività artigianali

 

>>ACQUISTA ON LINE<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.