IL QUESITO DEL GIORNO – Giochi – locale dedicato – autorizzazioni

» Quesito

Il titolare di autorizzazione dello spettacolo viaggiante su tutto il territorio nazionale, rilasciata da questo comune, chiede l’autorizzazione per l’istallazione di un playground in forma permanente in un locale chiuso di 45 mq circa (con un’unica entrate ed un unico bagno) per intrattenere i piccoli avventori dietro pagamento di un biglietto. Può essere autorizzato con un articolo 69, con o senza il parere della CCVLPS? Che requisiti deve avere il locale a livello igienico sanitario? Si chiede pertanto quale sia la procedura per autorizzare questa tipologia di attività. Ps: la CCVLPS informalmente sembrerebbe non voler far ricadere tale attività all’interno del campo di applicazione degli artt. 68-69 del TULPS.

» Risposta

Anche se i giochi che si vogliono installare, dei quali però non ci viene data notizia precisa ( e quindi la risposta è generica) , non rientrano fra le attività spettacolari indicate nell’allegato all’articolo 4 della legge 337/68 riteniamo che si tratti comunque di una attività di trattenimento tenuto conto anche del pagamento di un biglietto e che quindi necessita, oltre alla conforme destinazione d’uso dei locali, anche della verifica di agibilità da parte della commissione di vigilanza e quindi, successivamente, dal rilascio della licenza prevista dall’articolo 68 del TULPS. Per quanto attiene ai requisiti sanitari, fermo restando che la AUSL è rappresentata nella commissione di vigilanza, si dovranno verificare i regolamenti locali di igiene.

 

VAI ALL’ARCHIVIO QUESITI

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.