La disciplina vigente del procedimento unico SUAP nasce dall’art. 38 del d.l. 25 giugno 2008, n. 112 (I)

Il progetto preliminare di riforma dello sportello unico attività produttive (SUAP), che ha trovato realizzazione nel d.P.R. 160/2010, è contenuto nel decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 (in G.U. n. 147 del 25 giugno 2008, suppl. ord. n. 152) “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 (in G.U. n. 195 del 21 agosto 2008, suppl. ord. n. 196, in vigore dal 22 agosto 2008), segnatamente all’art. 38, rubricato “Impresa in un giorno”.

L’intento espressamente dichiarato al terzo comma di tale disposizione è quello di procedere alla semplificazione e al riordino della disciplina dello sportello unico per le attività produttive di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447, e successive modificazioni, in virtù dell’articolo 117, secondo comma, lettera m) della Costituzione, che richiama ai livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, da garantirsi su tutto il territorio nazionale, nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 19, comma 1 e 20, comma 4, della legge 7 agosto 1990, n. 241.

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.