LA SENTENZA – La SCIA di subingresso viziata non produce effetti nei confronti della PA

Commento di Vincenzo Staiano

La SCIA di subingresso viziata non produce effetti nei confronti della PA

Il TAR Lazio con sentenza n. 6910/2017 ha riaffermato il suo orientamento in materia di SCIA di subingresso, confermando il principio secondo il quale nel caso di trasferimento di una licenza commerciale, il titolo volturato si pone sempre in un rapporto di connessione-derivazione dipendente dalla posizione del dante causa, che non consente di considerare sanati i vizi genetici del rapporto, ovvero gli effetti delle preclusioni di legge verificatisi anteriormente alla cessione dell’azienda (in termini di subentro nella titolarità o, a maggior ragione, nella semplice gestione), ancorché accertati successivamente al trasferimento stesso.

>> Continua a leggere la decisione del TAR

>> Continua a leggere il commento

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.